Il Portale Web di Roccamonfina

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Vulcano

Natura

Il vulcano

Il gruppo vulcanico di Roccamonfina, culminante nel Monte Santa Croce 1005 metri , domina le vallate dei fiumi Garigliano e Volturno ed è compreso tra il Massiccio del Matese ad est ed il Monte Massico ad ovest. La sua  formazione si è completata in tre epoche successive, la leucitica, la trachitica e la basaltica. L’attività eruttiva, iniziata nel periodo Pliocenico, è terminata in epoca storica, pochi secoli prima dell’era Volgare. I materiali espulsi abbondantemente per secoli hanno modellato colli e pianure, arricchendo il terreno di minerali preziosi. Il territorio, a tratti selvaggio per la caotica convivenza di tante specie vegetali spontanee, e coperto per la quasi totalità da un manto ininterrotto di castagni gelosamente curati.L e infinite suggestioni provenienti dalla singolarità della flora e della fauna, nonché dalle emergenze storiche, archeologiche ed architettoniche, appagano gli interessi più vari in ogni stagione. La primavera è un’esplosione di primule, orchidee selvatiche, crochi, eriche, ginestre; l’estate è il trionfo del verde intenso ed uniforme; l’autunno è una macchia diffusa di marrone e l’occasione di panorami sconfinati in un’area cristallina; l’inverno è il momento di riposo generale sui colli e nelle valli, spesso coperti di neve.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu